Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

I Clandestini: Accordi

Chitarrista, dita incriccate? Scopri il metodo per sbloccare le tue dita
DOm Noi siamo gli stranieri, i clandestini Noi uomini e donne soltanto vivi FAm SOL7/4 SOL7/5+ O Notre Dame noi ti domandiamo asilo, asilo DOm Noi siamo gli stranieri, i clandestini Noi uomini e donne di povertà FAm SOL7/4 SOL7/5+ O Notre Dame noi ti domandiamo asilo, asilo
MIm REadd9 Noi siamo più di mille, noi la città incivile DO MIm/SI SI7/5+ Per dieci, diecimila, per cento, centomila
SOL#m Noi siamo i tuoi milioni SI/FA# MI RE# e noi ci avviciniamo a te, a te
FAm Noi siamo gli stranieri, i clandestini Noi siamo quel niente che conta zero SIbm DO7/4 DO7/5+ O Notre Dame noi ti domandiamo asilo, asilo
SOL#m SI/FA# Noi siamo il formicaio che è sotto la città MI RE# Tu uomo dove sei, il mondo non è qua
DOm SIb Ma è qua che cambierà e si mescolerà LAb SOL E ricomincerà da qui
LAm SOL Noi siamo gli stranieri, i clandestini FA MI Noi uomini e donne soltanto vivi LAm SOL Noi siamo gli sconfitti, battuti e vinti FA MI LAm E se noi perdiamo perdiamo niente... E niente è niente... Non conta niente...
DOm Noi siamo chi non ha L'immunità
MIbm Nel mondo noi siamo La nullità
FA#m Noi siamo figli e madri E padri e figli
LAm SOL Noi siamo gli stranieri, i clandestini FA MI Noi siamo gli esclusi e gli abusivi
DOm SIb Noi siamo gli stranieri del mondo intero LAb SOL Dovunque noi siamo restiamo fuori FAm SOL7/4 SOL7/5+ O Notre Dame noi ti domandiamo asilo, asilo DOm SIb Noi siamo gli stranieri, i clandestini LAb SOL Noi uomini e donne soltanto vivi FAm SOL7/4 SOL7/5+ O Notre Dame noi ti domandiamo asilo, asilo SOL DO5 Asilo, asilo...
Chitarrista, dita incriccate? Scopri il metodo per sbloccare le tue dita

Credits

Autori: COCCIANTE RICCARDO VINCENT, PLAMONDON LUC, PANELLA PASQUALE
Copyright: © BOVENTOON B V, LUC PLAMONDON
 

I Clandestini: Video

I Clandestini è un brano tratto dal celebre spettacolo musicale Notre Dame de Paris, scritto da Riccardo Cocciante e Luc Plamondon nel 1998 per poi essere tradotto in italiano da Pasquale Panella nel 2002. Tratto dal romanzo omonimo di Victor Hugo, mette in scena la vita della Parigi quattrocentesca tra povertà, ingiustizia e passione. La canzone vede l'entrata in scena di Clopin, fratello di Esmeralda e capo degli zingari di Parigi all'epoca in clandestinità. Il grido di un popolo che vuole dignità e asilo!

Articoli correlati

 Notre Dame de Paris: Vedi tutte le canzoni
La Festa dei Folli
La Festa dei Folli è un brano tratto dallo spettacolo musicale Notre Dame de Paris, scritto dal canadese Luc Plamondon ...
La Corte dei Miracoli
La Corte dei Miracoli è un brano tratto dal tanto acclamato Notre Dame De Paris, scritto nel 1998 da Luc Plamondon (tes...
Mi Distruggerai
Mi Distruggerai è un brano tratto dal tanto acclamato Notre Dame de Paris, opera moderna scritta da Riccardo Cocciante ...
Il Tempo delle Cattedrali
Il Tempo delle Cattedrali è un brano musicale che fa parte del tanto acclamato Notre Dame de Paris, scritto da Luc Plam...
Bella
Bella è un brano tratto dall'opera moderna Notre Dame de Paris, le cui musiche portano la firma del cantautore italiano...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
35 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).