LAm Che ne sai di un bambino che rubava e soltanto nel buio giocava e del sole che trafigge i solai, che ne sai e di un mondo tutto chiuso in una via e di un cinema di periferia che ne sai della nostra ferrovia, che ne sai LAm Conosci me la mia lealtà FA tu sai che oggi morirei per onestà REm Conosci me il nome mio MI7 LAm tu sola sai se è vero o no che credo in Dio Che ne sai tu di un campo di grano poesia di un amore profano la paura d'esser preso per mano, che ne sai REm (l'amore mio) che ne sai di un ragazzo perbene (è roccia ormai) che mostrava tutte quante le sue pene (e sfida il tempo e sfida il vento e tu lo sai) LAm MI la mia sincerità per rubare la sua verginità, LA (sì tu lo sai) che ne sai LA4 REm Davanti a me c'è un'altra vita SOL MI7 LAm la nostra è già finita DO REm e nuove notti e nuovi giorni MI LAm LA cara vai o torni con me REm Davanti a te ci sono io (dammi forza mio Dio) SOL MI LAm o un altro uomo (chiedo adesso perdono) DO REm e nuove notti e nuovi giorni MI LAm SOL FA MI cara non odiarmi se puoi LAm (Conosci me) che ne sai di un viaggio in Inghilterra (quel che darei) che ne sai di un amore israelita (perché negli altri ritrovassi gli occhi miei) FA di due occhi sbarrati che mi han detto bugiardo è finita REm Che ne sai di un ragazzo che ti amava che parlava e niente sapeva LAm MI LA eppur quel che diceva chissà perché chissà adesso è verità LA4 REm Davanti a me c'è un'altra vita SOL MI7 LAm la nostra è già finita DO REm e nuove notti e nuovi giorni MI LAm LA cara vai o torni con me REm Davanti a te ci sono io (dammi forza mio Dio) SOL MI LAm o un altro uomo (chiedo adesso perdono) DO REm e nuove notti e nuovi giorni MI LAm SOL FA MI LAm cara non odiarmi se puoi

Pensieri E Parole è una canzone di Lucio Battisti del 1971, lanciata solamente come singolo il quale primeggiò la Hit Parade italiana per 14 settimane consecutive. Fu il decimo singolo da interprete per Battisti e uscì assieme al brano Insieme A Te Sto Bene. Di Pensieri e Parole esistono due versioni, identiche tranne per il fatto che una delle due presenta una lunga coda orchestrale, realizzata dal cantautore stesso assieme all'arrangiatore Giampiero Reverberi. Questa versione è stata pubblicata su due compilation negli anni '80, dopo di che è stata messa fuori commercio.

Articoli correlati

  • Un Uomo Che Ti AmaUn Uomo Che Ti Ama Un Uomo Che Ti Ama è un brano scritto e interpretato da Lucio Battisti scritto con il suo paroliere storico Giulio Rapetti, in arte Mogol. Contenuto nell'album Lucio battisti, la […]
  • Il Mio Canto LiberoIl Mio Canto Libero Intro: LA DO#m RE LA LA DO#m In un mondo che non ci vuole più RE7+ LA il mio canto […]
  • Ancora TuAncora Tu Intro: SIm LA SOL7+ LA SIm LA SOL7+ LA SOL7+ RE FA#m7 SIm Ancora Tu non mi sorprende lo sai SOL7+ FA#m7 […]
  • Io Vivrò (Senza Te)Io Vivrò (Senza Te) Io Vivrò (Senza Te) è un brano scritto e interpretato da Lucio Battisti in coppia con il paroliere Mogol, piubblicato come singolo nel 1968. Quarto singolo per il cantautore di […]
  • Aver Paura d’Innamorarsi TroppoAver Paura d’Innamorarsi Troppo SOLadd9 FA#m7 SI7/9- Aver Paura D'Innamorarsi Troppo MIm REm7 SOL9 non disarmarsi per non sciupare tutto DOadd9 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
32 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Fondatore di Accordiespartiti.it, operatore di marketing online e SEO.
Lucio Battisti