Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Canzone di Notte n. 2: Accordi

Prontuario con tutti gli accordi, Spedizione gratis!
Intro: SIdim DO SIb FA SIdim DO SIb FA FA LAm E un'altra volta è notte e suono, FA DO REm non so nemmeno io per che motivo, SIb DO FA forse perchè son vivo SIb FA e voglio in questo modo dire "sono" SIdim SIb FA o forse perchè è un modo pure questo SIb FA per non andare a letto SOL7/SI DO7 o forse perchè ancora c'è da bere SIb FA e mi riempio il bicchiere SIdim DO SIb FA FA LAm E l'eco si è smorzato appena FA DO/MI REm delle risate fatte con gli amici, SIb DO FA dei brindisi felici SIb FA in cui ciascuno chiude la sua pena, SIdim DO7 REm7 in cui ciascuno non è come adesso SIb DO FA da solo con sé stesso SOL7 DO a dir "Dove ho mancato, dov'è stato?", SIb FA SIdim DO SIb FA a dir "Dove ho sbagliato?" LAm Eppure fa piacere a sera FA DO/MI REm SIb FA andarsene per strade ed osterie, vino e malinconie, SIb FA e due canzoni fatte alla leggera SIdim DO7 REm7 in cui gridando celi il desiderio SIb DO FA che sian presi sul serio SOL7/SI DO7 il fatto che sei triste o che t'annoi SIb FA SIdim DO7 SIb FA e tutti i dubbi tuoi FA LAm Ma i moralisti han chiuso i bar FA DO/MI REm e le morali han chiuso i vostri cuori SIb FA e spento i vostri ardori: SIb FA è bello ritornar "normalità", SIdim DO7 REm SIb FA è facile tornare con le tante stanche pecore bianche SOL7 DO7 Scusate, non mi lego a questa schiera: SIb FA SIdim DO7 SIb FA morrò pecora nera! LAm Saranno cose già sentite FA DO/MI REm o scritte sopra un metro un po' stantìo, SIb DO FA ma intanto questo è mio SIb FA e poi, voi queste cose non le dite, SIdim DO7 REm poi certo per chi non è abituato SIb FA pensare è sconsigliato, SOL7 DO7 poi è bene essere un poco diffidente SIb FA SIdim DO7 SIb FA per chi è un po' differente LAm Ma adesso avete voi il potere, FA DO/MI REm SIb DO FA adesso avete voi supremazia, diritto e Polizia, SIb FA gli dei, i comandamenti ed il dovere, SIdim DO7 purtroppo, non so come, FA SIb FA siete in tanti e molti qui davanti SOL7 DO ignorano quel tarlo mai sincero SIb FA SIdim DO7 SIb FA che chiamano "Pensiero" FA LAm Però non siate preoccupati, FA DO/MI REm SIb DO FA noi siamo gente che finisce male: galera od ospedale SIb FA Gli anarchici li han sempre bastonati SIdim DO7 FA SIb e il libertario è sempre controllato dal clero, DO7 FA dallo Stato: SOL7 DO non scampa, fra chi veste da parata, SIb FA SIdim DO7 SIb FA chi veste una risata LAm O forse non è qui il problema FA DO/MI REm e ognuno vive dentro ai suoi egoismi SIb DO FA vestiti di sofismi SIb FA e ognuno costruisce il suo sistema SIdim DO7 REm SIb DO FA di piccoli rancori irrazionali, di cosmi personali, SOL7 DO scordando che poi infine tutti avremo SIb FA SIdim DO7 SIb FA due metri di terreno LAm E un'altra volta è notte e suono, FA DO/MI REm non so nemmeno io per che motivo, SIb DO FA forse perchè son vivo SIb FA o forse per sentirmi meno solo SIdim DO7 o forse perchè a notte REm SIb DO FA vivon strani fantasmi e sogni vani SOL7 DO7 che danno quell'ipocondria ben nota, SIb FA poi... la bottiglia è vuota SIdim DO7 SIb FA
Prontuario con tutti gli accordi, Spedizione gratis!

Credits

Autore: GUCCINI FRANCESCO
Copyright: © EMI MUSIC PUBLISHING ITALIA SRL
 

Canzone di Notte n. 2: Video

Canzone di Notte n. 2 è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini, contenuto nell'album Via Paolo Fabbri 43 pubblicato nel 1976. Settimo lavoro in studio per il cantautore di Modena, è dedicato alla vita e ai personaggi dell'omonima via di Bologna in cui ha vissuto per qualche anno prima del ritiro sull'Appennino Tosco-Emiliano. La canzone è la seconda traccia del lato A, un pezzo che racconta le sue notti bolognesi all'insegna del vino e della denuncia al potere dispotico.

 

Articoli correlati

 Francesco Guccini: Vedi tutte le canzoni
Vorrei
Vorrei è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini contenuto nell'album D'amore di morte e di altre sciocche...
La Locomotiva
La Locomotiva è uno dei brani più celebri di Francesco Guccini, immancabile ai suoi concerti e sempre eseguita come ul...
Dio è Morto

MI LA MI Ho visto… la gente della mia età andare via; DO#m lungo le strade che non portano mai a niente LA cercare il […]

L’Avvelenata
L'Avvelenata è una canzone scritta e incisa da Francesco Guccini nel 1976. Si tratta di una canzone che esula dal reper...
Canzone per un’Amica
Canzone per un'Amica è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini contenuto nel primo album Folk beat n.1 pub...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
36 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).