Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Canzone di Notte: Accordi

100 Esercizi di Chitarra, scopri il nuovo libro Bestseller!
Intro: DO RE LA DO MI LA DO RE LA DO MI LA LA Ore confuse nella notte, SOL RE LA la malinconia non è uno stato d'animo Le vite altrui si sono rotte SOL RE LA e sembra non esista più il tuo prossimo DO MI LA Ti vesti un poco di silenzio, DO MI LA hai la dolce illusione di esser solo SOL RE LA Son macchine che passano od è il vento, SOL RE MI4 MI o sono i tuoi pensieri alzati in volo LA I tuoi pensieri un po'ubriachi, SOL RE LA danzando per le strade si allontanano Ti son sfuggiti dalla mano DO MI LA e il giorno sembra ormai così lontano DO MI LA E il giorno sembra ormai così lontano DO RE LA DO MI LA LA Mattino o notte, hai perso il tempo, SOL RE LA la malinconia ti sembra di toccarla Ma forse è l'ora dell'avvento SOL RE LA e chiami l'ironia per aiutarla DO MI LA E forse c'è qualcuno che ora muore, DO MI LA e forse c'è qualcuno che ora nasce SOL RE LA Qualcuno compie un crimine d'onore, DO RE MI4 MI passeggiano sui viali le bagasce LA Bagasce sono i tuoi ricordi SOL RE LA che fra canzoni e vino ti disturbano Che ti molestano pian piano DO MI LA e il giorno sembra ormai così lontano DO MI LA E il giorno sembra ormai così lontano DO RE LA DO MI LA LA Mattino o notte, cosa importa? SOL RE LA i giorni sono nuvole distratte Suonerò l'ora alla tua porta SOL RE LA e l'orologio è il sangue tuo che batte DO MI LA Quando verrà il tempo di partire DO MI LA l'ora avrà il medesimo colore SOL RE LA Sembra sempre un poco di morire SOL RE MI4 MI nel momento eroico dell'amore LA Se ridi o piangi è sempre uguale, SOL RE LA le cose nel ricordo poi si sfumano Il sacro si unirà al profano DO MI LA e il giorno sembra ormai così lontano DO MI LA E il giorno sembra ormai così lontano DO RE LA DO MI LA LA Mattino o notte, dentro e fuori, SOL RE LA sei certo o cerchi la consolazione Son bianco e nero sol colori, SOL RE LA o facce ambigue della tua prigione DO MI LA Cerchi sempre ciò che ti è lontano, DO MI LA dopo dici: "Tutto è relativo" SOL RE LA Ma l'ironia e il dolor dicono invano SOL RE MI4 MI che sei certo solo di esser vivo LA Ma c'è ancor tempo per pensare, SOL RE LA per maledire e per versare il vino Per pianger, ridere e giocare DO MI LA e il giorno sembra ormai così vicino DO MI LA E il giorno sembra ormai così vicino DO MI LA E il giorno sembra ormai così vicino DO MI LA E il giorno sembra ormai così vicino DO RE LA
100 Esercizi di Chitarra, scopri il nuovo libro Bestseller!

Credits

Autore: GUCCINI FRANCESCO
Copyright: © EMI MUSIC PUBLISHING ITALIA SRL
 

Canzone di Notte: Video

Canzone di Notte è una canzone di Francesco Guccini pubblicata nel 1970 nell'album L'isola non trovata. La canzone racconta la solitudine del protagonista durante la notte, che gli fa riflettere sul passato e su ciò che ha perso. Il testo, molto poetico, è accompagnato da una melodia delicata e malinconica, suonata principalmente con la chitarra acustica e arricchita da alcuni fiati. La canzone è il brano d'apertura del lato B ed è diventata una delle più famose di Guccini.

 

Articoli correlati

 Francesco Guccini: Vedi tutte le canzoni
Eskimo
Eskimo è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini, contenuto nell'album Amerigo pubblicato nel 1978. Disco ...
Dio è Morto

MI LA MI Ho visto… la gente della mia età andare via; DO#m lungo le strade che non portano mai a niente LA cercare il […]

Il Vecchio e il Bambino
Il Vecchio e il Bambino è un brano scritto e interpretato da Francesco Guccini contenuto nell'album Radici pubblicato n...
L’Avvelenata
L'Avvelenata è una canzone scritta e incisa da Francesco Guccini nel 1976. Si tratta di una canzone che esula dal reper...
La Locomotiva
La Locomotiva è uno dei brani più celebri di Francesco Guccini, immancabile ai suoi concerti e sempre eseguita come ul...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
36 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).