Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

El Portava i Scarp del Tennis: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: FA SOL DO LAm REm SOL DO FA DO SOL DO LAm Che scusee', ma mi vöri cünta' REm SOL D'un me amis che l'era andà a fa'l bagn MI7 LAm Sul stradun per andare all'Idroscalo RE7 SOL L'era lì, e l'amore lo colpì FA SOL LAm El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lü LA7 REm SOL DO Rincorreva già da tempo un bel sogno d'amore FA SOL DO El purtava i scarp de tennis, el gh'aveva dü öcc de bun LAm LA7 REm SOL DO FA DO LAb7 L'era il prim a mena' via, perché l'era un barbun
REb SIbm Un mesdì, che l'era drè a parla', MIbm LAb De per lü, l'aveva vista passa', FA7 SIbm Bianca e rossa, che pareva il tricolore MIb7 LAb Ma pö lü l'e' sta bun pü de parla' SOLb LAb FAm SIbm El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lü MIbm LAb REb Rincorreva già da tempo un bel sogno d'amore SOLb LAb REb SIb7 El purtava i scarp de tennis, el gh'aveva dü öcc de bun MIbm LAb7 REb SOLb REb LA7 L'era il prim a mena' via, perché l'era un barbun
RE (Parlato) Un bel di visin a stu pover diavul chi ghe 'riva na machina ven gio vün e ghe dumanda: "Ohe'!" "A mi?" "Si', a lü Savaria, savaria no per piasee' la strada per andare all'aeroporto Forlanini?" "No, signore, non sono mai stato io all'aeroporto Forlanini, non lo so in due l'e'" "La strada per andare all'Idroscalo, almeno, la conosce?" Si, l'Idroscalo el su du(v)è l'e', el su du(v)è l'e' l'Idroscalo! 'Cumpagni mi all'Idroscalo, vegni sü anca mi sulla machina, è bella questa machina, sun mai sta' sulla machina, Signur, Signore! "Lasa sta' la machina barbun! Dimmi la strada per andare all'Idroscalo, piuttosto, se la conosci!" "No, el cumpagni mi all'Idroscalo, sciur, che mi faccia venire sulla macchina anch'io, vengo anch'io sulla macchina!" "Va be', sü sulla machina" Bella questa macchina, è forte, non sono mai stato su una macchina io, bella questa macchina!" "Ferma sciur, ferma signore, che mi sunt arrivaa', sunt arrivaa' a l'Idroscalo, ch' el ferma, che 'l me lasa giò chi MIm LA (G)u piasee' che'l me lasa giò chi FA#7 SIm Che anca mi, mi gu avü il mio grande amore MI7 LA Roba minima, s'intend, roba de barbun SOL LA RE El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lü, SIm SI7 MIm LA RE Rincorreva già da tempo un bel sogno d'amore SOL LA RE El purtava i scarp de tennis, el g'aveva dü öcc de bun SIm SI7 MIm LA RE SOL RE MI7 L'era il prim a mena' via, perché l'era un barbun
LA FA#m L'an truva', sot a un mücc de cartun, SIm MI Gh'an guarda' el pareva nisün DO#7 FA#m L'an tuca', ghe'l pareva che 'l durmiva SI7 MI Lasa sta', che l'e' roba de barbun RE MI LA El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lü, FA#m SIm MI LA El purtava i scarp de tennis, perché l'era un barbun, RE MI LA El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lü, FA#m SIm MI LA El purtava i scarp de tennis, perché l'era un barbun...
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: JANNACCI ENZO
Copyright: Lyrics © REDI EDIZ. MUS. SRL, UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING RICORDI S.R.L
 

El Portava i Scarp del Tennis: Video

El Portava i Scarp del Tennis è un brano scritto e interpretato da Enzo Jannacci, contenuto nell'album La Milano di Enzo Jannacci pubblicato nel 1964. Disco d'esordio per il cantautore milanese, che si impone nel mondo della musica leggera italiana presentando brani quasi esclusivamente in dialetto milanese. La canzone è il brano d'apertura del lato A ed è uno dei suoi primi cavalli di battaglia; una tragicomica ballata swing che racconta la storia di un senzatetto: quando ironia e miseria diventano poesia.

Articoli correlati

  • Messico e NuvoleMessico e Nuvole DO Lei è bella lo so SOL7 DO è passato del tempo e io ce l'ho nel sangue ancor. DO Io vorrei, io vorrei […]
  • Ci Vuole OrecchioCi Vuole Orecchio Intro: SIb DO/SIb SIb DO/SIb SIb DO/SIb SIb DO/SIb SIb E la bobina continua a girare sì, ma la base va avanti REm SIb7 […]
  • Faceva il PaloFaceva il Palo FA7 SIb (Parlato) Faceva il palo nella banda dell'Ortica, ma era sguercio, non ci vedeva quasi più, ed è stato così che li hanno presi senza fatica, […]
  • Quelli Che…Quelli Che… Intro: SIb DO LAm RE9 SOLm7 DO7 FA7 SIb DO LAm RE9 SOLm7 DO7 FA7 SIb DO Quelli che cantano dentro nei dischi LAm7 […]
  • Vengo Anch’io. No, Tu NoVengo Anch’io. No, Tu No Intro: FA#m RE7 FA#m MI RE DO#7 FA#m MI RE DO#7 FA#m Si potrebbe andare tutti quanti allo Zoo comunale “Vengo anch’io?” “No, tu no!” […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).