Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Supereroi Falliti: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: REm SIb FA DO REm SIb Io sono un fallimento straordinario, scusate ma mi merito un applauso FA Ti ho portata in alto credendo di saper volare, DO mentre precipitiamo me ne pento REm Vorrei poter fermare il tempo, SIb so che ti piacciono le foto Vorrei poter colmare il vuoto dentro, FA Vorrei poter mandare i proiettili a rallentatore DO per evitare le stronzate che sparano sul mio nome, REm Ma non ho paura del giudizio di queste persone, SIb Ho fatto dell'autodistruzione la mia armatura FA Tu mi hai visto superare sfide, salvare vite, DO Poi chiuso al cesso a fumarmi la kryptonite REm Con te che inizi a sbattere, Io che ti grido vattene SIb Non ho tempo per salvarti ho un mostro da combattere FA Mi porto addosso cicatrici e tagli DO E la mia vita è una fiction, una serie di sbagli SIb E un cigno nero resta tale DO anche se gli strappano le piume SIb DO Il vero supereroe è quello sotto il costume, SIb DO Toglimi 'sta maschera, fallo con le tue mani, SIb Poi guardami dentro agli occhi DO e dimmi se te lo aspettavi FA Che ero io, ero io REm Nato e cresciuto in mezzo all'oscurità, SIb siamo così soli per la nostra età FA Stanco di combattere per l'umanità DO Adesso penso a noi e alla nostra felicità REm Io non posso prometterti che ti salverò SIb Ma giuro puoi scommetterci che ci proverò FA Sono un perdente e tu sei tutto quello che ho DO REm Comunque vada non aver paura io ci sarò Questa gente crede che siamo speciali SIb Come se fossimo estranei ai problemi dei mortali FA DO Io vorrei salvarti ma non mi è concesso Sono troppo egoista, piango solo per me stesso REm Ma se potessi volare, camminare in aria, SIb Con un salto coprirei la distanza che ci separa FA E se potessi disegnare il futuro userei un colore, DO La speranza, quella di farsi una vita migliore REm Se tu avessi il potere di guardare nelle persone SIb Mi guarderesti dentro, vedresti che non ho un cuore FA Baby tu grida il mio nome fino alla disperazione, DO Fino a che crolli sul letto senza più un filo di voce REm Io verrò a salvarti, non andartene, SIb Anche se piove grandine, FA Il nostro mondo che va a fondo come Atlantide Vorrei toccarti, imparare a fidarmi DO Strapparmi il costume poi confondermi con gli altri SIb DO Questa è la cosa più vera che abbia mai scritto SIb Tienila per te, ora è solo tua DO come se io non l'avessi mai scritto, SIb DO è il momento perfetto dito sul grilletto SIb Il cuore che batte e gli occhi di uno spettro, DO Prima di farlo leggi il mio biglietto, FA scusa per il sangue REm Nato e cresciuto in mezzo all'oscurità, SIb siamo così soli per la nostra età FA Stanco di combattere per l'umanità DO Adesso penso a noi e alla nostra felicità REm Io non posso prometterti che ti salverò SIb Ma giuro puoi scommetterci che ci proverò FA Sono un perdente e tu sei tutto quello che ho DO Comunque vada non aver paura io ci sarò... REm Nato e cresciuto in mezzo all'oscurità, SIb siamo così soli per la nostra età FA Stanco di combattere per l'umanità DO Adesso penso a noi e alla nostra felicità REm Io non posso prometterti che ti salverò SIb Ma giuro puoi scommetterci che ci proverò FA Sono un perdente e tu sei tutto quello che ho DO REm Comunque vada non aver paura io ci sarò
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: NESI MATTEO, FERRARIO GIORGIO, SABATELLO GIULIO ELIA
Copyright: Lyrics © HONIRO LABEL E PUBLISHING SRL
 

Supereroi Falliti: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Supereroi Falliti è un brano scritto e interpretato da Giulio Sabatello, noto al pubblico come Lowlow, contenuto nel EP Scusate per il sangue pubblicato nel 2014: un progetto discografico che il rapper di Roma realizzata grazie al fortunato incontro con il collega conterraneo Mostro, alias Giorgio Ferrario. La canzone è la penultima traccia del disco, il cui testo ci racconta di una storia d'amore che viene vissuta tra mille difficoltà e disagi interiori.

Articoli correlati

  • Non È AbbastanzaNon È Abbastanza Intro: LAm7 DO MIm RE LAm7 DO Lascio che la penna cada sopra il foglio Muoio su la strada ma è la mia strada MIm Gocce di […]
  • SbagliatoSbagliato Intro: LAb MIb DOm SIb LAb Ci perdiamo uno nell'altra, saltiamo la quarta ora MIb Scritte sbiadite sui muri del bagno a scuola DOm La prof […]
  • Sfoghi di una Vita Complicata Pt.3Sfoghi di una Vita Complicata Pt.3 Intro: DO#m FA#m DO#m FA#m DO#m FA#m LA Flashback, penso a me tredicenne SI […]
  • Il Sentiero dei Nidi di RagnoIl Sentiero dei Nidi di Ragno LAm In strada principesse che frugano nei rifiuti REm I geni sono tutti rinchiusi nei manicomi FA Non siamo più persone, siamo solo polinomi MI […]
  • L’Origine del MaleL’Origine del Male Intro: LAm REm LAm MI LAm FA SOL LAm FA MI7 LAm FA Io rappresento l'aridità (bra) […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).