Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Il Bar della Rabbia: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
DO Quanno un giudice punta er dito contro un povero fesso nella mano strigne artre tre dita che indicano se stesso A me arzà un dito pe esse diverso me fa più fatica che spostà tutto l'Universo So na montagna... se Maometto nun viene... mejo... sto bene da solo, er proverbio era sbajato So l'odore de tappo der vino che hanno rimannato ndietro so i calli sulle ginocchia di chi ha pregato tanto e nun ha mai avuto e ce vo fegato... ahia... So come er vento... vado ndo me va... vado ndo me va ma sto sempre qua DO SOL7 DO E brindo a chi è come me ar bar della rabbia e SOL7 più bevo e più sete me vie DO sti bicchieri so pieni de sabbia DO So er giro a voto dell'anello cascato ar dito della sposa che poi lha raccorto e me l'ha tirato e io je ho detto: mejo... sto bene da solo... Senza mogli e senza buoi e se me libero pure dei paesi tuoi sto a cavallo... e se me gira faccio fori pure er cavallo tanto vado a vino mica a cavallo So er buco nero der dente cascato ar soriso dela fortuna e la cosa più sfortunata e pericolosa che mè capitata nella vita è la vita, che una vorta che nasci, giri... conosci... intrallazzi... ma dalla vita vivo nunne esci... uno solo ce l'ha fatta... ma era raccomannato... Io invece nun cho nessuno che me spigne mejo...n se sa mai... visti i tempi! Ma se rinasco me vojo reincarnà in me stesso co la promessa de famme fa più sesso e prego lo spirito santo der vino dannata di mettermi a venne i fiori pe la strada che vojo regalà na rosa a tutte le donne che nun me lhanno datacome a dì: tiè che na so fa na serenata! DO SOL7 E brindo a chi è come me DO ar bar della rabbia o della Arabia DO SOL7 e più bevo e più sete me vie DO sti bicchieri so pieni de sabbia DO LAm Ma mò che viene sera e cè il tramonto DO io nun me guardo ndietro... guardo er vento Quattro ragazzini hanno fatto nastronave con LAm npò de spazzatura vicino ai secchioni, sotto DO le mura dove dietro nun se vede e cè n'aria scura scura Ma guarda te co quanta cura LAm se fanno la fantasia de st'avventura Me mozzico le labbra DO me cullo che me tremano le gambe de paura poi me fermo e penso: però che bella sta bella fregatura... DO SOL7 DO E brindo a chi è come me ar bar della rabbia SOL7 e più bevo e più sete me vie DO SOL7 DO sti bicchieri so pieni de sabbia
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: MANNARINO ALESSANDRO
Copyright: Lyrics © LEAVE SRL, SUGARMUSIC S.P.A.
 

Il Bar della Rabbia: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Il Bar della Rabbia è un brano scritto e interpretato da Alessandro Mannarino, contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 2009. Disco d'esordio per il cantautore romano ottiene un buon riscontro di pubblico aggiudicandosi il disco d'oro e oltre 25,000 copie vendute. Scritto traendo ispirazione dagli avvenimenti che accadono in un bar di fronte casa, "bar della robba". La canzone che da il titolo all'intero lavoro racconta appunto la vita di periferia che si respira in un posto del genere.

Articoli correlati

  • L’ImperoL’Impero LAm Il cardine ha scritto la legge il lupo, il pastore, gli uomini, il gregge Il gregge è rinchiuso sul monte dei […]
  • Apriti CieloApriti Cielo Intro: FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm FA#m SIm Apriti cielo FA#m SIm E manda un po' di sole FA#m […]
  • MaddalenaMaddalena SIb LA7 REm Gli presero la casa ed il giardino SIb LA7 REm In nome della grande santità SIb LA7 […]
  • Fatte Bacia’Fatte Bacia’ Intro: REm RE4 REm REmadd9 REm RE4 REm REmadd9 REm DO FA LA SIb Eeeeè vero che la povertà non c'ha i […]
  • MarylouMarylou LAm DO La donna del porto balla con l'abito corto, RE FA SOL LAm rossa nella sera se ne va MI7 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).