Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Carcerato: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
RE#m SOL#m/RE# RE#m Pagliariccio e cancella SOL#m/RE# RE#m Chesta è 'a vita 'e chi 'ncarcere sta DO#m RE#m Pe' 'na femmena bella DO#m LA#7 RE#m Aggio perzo pur' j 'a libertà SOL#m/RE# RE#m SOL#m/RE# Tengo a mamma malata RE#m MI Ca me chiamme e m'aspetta MI/RE RE#m MI E io ca sto carcerato RE#/LA# LA#7 Nun 'a pozzo salvà RE#m DO# RE#m MI Io stongo carcerato RE#m E mamma more SOL#m RE#m SOL#m Voglio murì pur' io RE#m7 SOL#m Primma 'e stasera FA#6 RE#7 SOL#m Oj carceriere mio, oj carceriere MI RE#m SOL#m Famme 'na carità: SI DO# RE#m MI7 RE#m MI7 RE#m Famme vasà a mammà! SOL#m/RE# RE#m Io nun so' delinquente, SOL#m/RE# RE#m DO#m Ma ll'onore nun m'hanna tuccà RE#m Mamma mia nun me sente, DO#m LA#7 RE#m Ma capisce pecché stongo ccà SOL#m/RE# RE#m SOL#m/RE# Tutte 'e notte m' 'a sonno RE#m MI E lle cerco perdono MI/RE RE#m MI Sto preganno 'a Madonna SOL#dim RE#m/LA# LA#7 Ca puttess salvà RE#m/FA# DO# RE#m MI RE#m SOL#m RE#m MI RE#m7 MI RE#m (Io stongo carcerato E mamma more...) SOL#m RE#m/FA# RE#7 SOL#m Oj carceriere mio, oj carceriere MI RE#m SOL#m Famme 'na carità: SI DO# RE#m MI7 RE# SOL#m6+ Famme vasà a mammà! RE#m MI Io stongo carcerato RE#m SI SOL#m RE#m E mamma more...

Credits

Testo: PISANO EGIDIO
Editore: © DIESIS EDIZIONI S.R.L.
 
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Carcerato: Video

Carcerato è un brano interpretato e inciso da Mario Merola, contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1982. Canzone scritta da Giuseppe Cioffi e Gigi Pisano nel 1949 diventa, grazie all'interpretazione del cantante napoletano, uno degli esempi migliori e conosciuti della cosiddetta "Sceneggiata". Fu scelta per far parte della colonna sonora del film omonimo del 1981 in cui Merola era anche attore; il testo racconta la storia di un uomo arrestato per un delitto d'onore. Il dolore di non poter più riabbracciare la madre porta il carcerato a volersi togliere la vita.

Articoli correlati

  • Cient’AnneCient’Anne Intro: DO#m FA#m7 LA DO#m FA#m7 MI6 RE SOL#7/5+ DO#m FA#m Stasera t'aggia ricere na cosa SOL#7 […]
  • ZappatoreZappatore DO#m FA#m6+ Felicissima sera DO#m a tutte 'sti signure 'ncravattate FA#m e a chesta cummitiva accussi […]
  • ‘E Figlie‘E Figlie Intro: REm REm7+ REm7 REm6+ SIb/RE REm SOLm SOLm6+ SOL#dim REm/LA MIb REm SIb7 REm/LA SOLm Facitem'accapi ca ie so gnurante […]
  • Chiamate Napoli 081Chiamate Napoli 081 Intro: RE DO#7 FA#m RE DO#7 FA#m FA#m Pronto Nannì me siente? SIm So' salvatore DO#7 Aggio telefonato FA#m Stevo […]
  • LL’Urdemo EmigranteLL’Urdemo Emigrante Intro: MIbm LAbm6+/MIb SIb7 MIbm LAbm7 REb7/4 REb/SI SIbm7 MIbm LAbm7 FAm7/5- SIb7/4 SIb7 MIbm LAbm6+/MIb SIb7/RE Arrivene […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).