Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Incidente in Banca: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: LAm DO FA MI7 LAm DO FA MI7 LAm SOL FA MI7 Che cazzo che sfaccimma, mannaggia la marina LAm SOL FA MI7 'Sta banca 'e Margellin è proprio una rovina, LAm SOL FA MI7 è lunedì mattina e già ci sta 'sta fila? LAm SOL FA MI7 Che cazzo! Che sfaccimma! Mannaggia la marina! LAm SOL FA MI7 Io nun support 'a folla, permesso, per favore, LAm SOL FA MI7 Devo passare avanti conosco il direttore! LAm SOL FA MI7 Permesso! Fate largo! Se no, immediatamente, LAm SOL FA MI7 io chiudo co' 'sta banca il mio conto corrente! LAm DO FA MI7 LAm DO FA MI7/9+ È vero, cambio banca, sì, è vero! LAm SOL FA MI7/5+ Ue' bello, nu mument 'A fila! Ma che è? LAm SOL FA MI7/5+ Azz' nun vire quanta gent ca' aspett primma 'e te? LAm SOL FA MI7/5+ Io stong già a doje ore, dall'ott mang vint! LAm SOL FA MI7/5+ N'ora so stat 'a fore, e n'ora stong rint! LAm SOL FA MI7/5+ Conosc 'o direttor? E a me chr me ne fott! LAm SOL FA MI7/5+ Perciò caro signore, miettet 'aret a tutt LAm SOL FA MI7/5+ E insieme a nuj aspett ca l'impiegat torn! LAm SOL FA MI7/5+ S'adda piglia 'o 'ccafé chillat chine 'e conr! LAm DO FA7+ MI7 LAm DO FA7+ MI7/9+ Azz! LAm SOL FA MI7 LAm SOL FA MI7 Questa voce non mi è nuova ma io a questo lo conosco LAm SOL FA MI7 Che cazzo! Che sfaccimma! Ma che combinazione! LAm SOL FA MI7 T'incontro un'altra volta grandissimo coglione? LAm SOL FA MI7 Tu sei quel deficente che, un cinque anni fa, LAm SOL FA MI7 Sul vomero hai graffiato 'a macchina 'e papà LAm SOL FA MI7 Sì, sì, m'a ricordo bene sta faccia da imbecille LAm SOL FA MI7 E quel lunguaggio trivio da accapponar la pelle! LAm SOL FA MI7 Che a Barbara, mia moglie, le vennero i conati, LAm SOL FA MI7 C'e fatt avutà o stommaco, ci hai scandalizzati! LAm DO FA MI7 LAm DO FA MI7/9+ È vero! LAm SOL FA MI7 Tu vire 'o patatern 'e 'vvot che cumbin! LAm SOL FA MI7 Ma chi l'aveva scritto che proprio stammatin, LAm SOL FA MI7 'Aropp 'cchiu e cinque anni, 'a banca a Margellino, LAm SOL FA MI7 Incontro n'ata vota 'a 'sta mezza latrina! LAm SOL FA MI7/5+ Ca' tene, cos' e pazz, ancor a facc 'e cazz LAm SOL FA MI7/5+ E chi se spara 'e 'ccose ca' puzza sotto 'o naso! LAm SOL FA MI7/5+ È sulo perché è nato chì sorde rint'a sacca LAm SOL FA MI7/5+ Se pensa 'e fa' o padrone! Ma fatt rint'e pacche! LAm DO FA MI7 LAm DO FA MI7 Azz! LAm SOL FA MI7/9+ Senti, troglodita, randagio parassita, LAm SOL FA MI7/9+ Se non la fai finita chiamo 'a guardia giurata, LAm SOL FA MI7/9+ E chiedo 'a cortesia di allontanarti via! LAm SOL FA MI7/9+ Che cazzo! Che sfaccimma! Che feccia mamma mia! LAm SOL FA MI7/9+ Si' sempre tale e quale, grandissimo 'rinale! LAm SOL SOL MI7/9+ Cu' 'cchella erre moscia e chi fa' 'o strunz liscio LAm SOL FA MI7/9+ E cu' 'sta faccia scura 'e lampadina 'a quarzo LAm SOL FA MI7/9+ Già tene l'abbronzatura r'ò 17 'e marzo! LAm SOL6 FA7+ MI7/9+ Non è lampada a ore, è sole preso a Cuba! LAm SOL6 FA7+ MI7/9+ E mentre tu stai fore tua moglie con chi tuba? LAm SOL6 FA7+ MI7/9+ Che lessico da ghetto! Battuta da minchione! LAm SOL6 FA7+ MI7/9+ Domandacello a soreta si 'songo 'nu ricchione! LAm SOL FA MI7/9+ Sei pure un poco sordo Ho detto sei un minchione LAm SOL FA MI7 E tu nun me ra' corda 'e lievi l'occasione! LAm SOL FA MI7 L'albero a cui tendevi la pargoletta mano LAm SOL FA MI7 è l'albero 'addò pisciava tutte 'e matine 'o cane! LAm SOL FA MI7 Ei' fu siccome immobile, dato il mortal sospiro LAm SOL FA MI7 Si vuò parlà dei mobili, ce stà frateme Ciro! LAm SOL FA MI7 Non sai neanche gli epiteti di Pascoli e Manzoni! LAm SOL FA7+ MI7/9+ Nunn 'e cunosco 'e pirete ca' stanno a via Manzoni LAm SOL FA7+ MI7/9+ L'insulsa tracotanza è ormai lapalissiana LAm SOL FA7+ MI7/9+ Che cazzo staje ricenne? Parla napulitano! LAm SOL FA7+ MI7/9+ Tu sei un nordafricano! Il classico terrone! LAm SOL FA7+ MI7/9+ Tu si' a guallera 'e Bossi e 'e tutt'o meridione! LAm SOL FA7+ MI7/9+ Senti che verso aulico! Sei proprio da congresso! LAm SOL FA MI7/9+ Chiammatece l'idraulico a chistu tubb'e cesso! LAm SOL FA MI7/9+ C'è ancor tanta ignoranza alle soglie del tremila? LAm SOL FA MI7/9+ T'anfizzo 'nculo a sogliola se nun te metti in fila! LAm SOL FA MI7 La mia favella è stanca, crumiro petulante! LAm SOL FA MI7 Mo che jesci 'a rinte 'a banca te faccio 'u mazze tante! LAm SOL FA MI7 Se solo tu mi tocchi finisce tutto qui! Ave' ragione! E po' ca' raccuntamme 'o prossimo CD? LAm SOL FA7+ MI7/9+
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: SALVATORE FEDERICO
Copyright: Lyrics © GIBA EDIZIONI MUSICALI DI ANTONIO E CIRO
 

Incidente in Banca: Video

Incidente in Banca è un brano scritto e interpretato da Federico Salvatore, contenuto nell'album L'azz 'e bastone pubblicato nel 2000. Decimo lavoro in studio per il cantautore napoletano, si tratta dell'ultimo disco del filone ironico/demenziale... prima della svolta cantautorale più matura e di denuncia. La canzone fa parte della saga dei cosiddetti "Incidenti", serie molto cara a Salvatore e su cui ha scritto numerose canzoni; i protagonisti sono sempre gli stessi: il ricco e il povero.

Articoli correlati

  • Azz… VacanzeAzz… Vacanze Intro: MI LAm SOL FA MI LAm SOL FA MI Programmi per le ferie, l’estate si avvicina LAm SOL FA […]
  • Ninna Nanna 1Ninna Nanna 1 Intro: MIm LAm SI7 MIm MIm LAm SI7 MIm MIm Fai la ninna fai la nanna SI7 Tesoruccio del tuo papà […]
  • Se Io Fossi San GennaroSe Io Fossi San Gennaro SIm Se io fossi san Gennaro non sarei così leggero MIm SIm FA#7 SIm Con i miei napoletani io m'incazzerei davvero Come l'oste fa i […]
  • Ninna Nanna 2Ninna Nanna 2 Intro: MIm LAm SI7 MIm MIm LAm SI7 MIm SI7 MIm MIm 'Amore? Son tornata! Non ti dico che serata! Piazza Dante era […]
  • Il Peto nel Regno di NapoliIl Peto nel Regno di Napoli LAm Cu’sta canzone ve voglio cuntare ‘nu fattariello nu’poco volgare e si v’assettate ‘ncoppo ‘a ‘na seggia ve cunto “la storia della scorreggia” ‘e tutt’i re […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).