Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Col termine Liebestraume (dal tedesco “sogno d’amore”) ci si riferisce ai tre notturni per solo pianoforte composti da Franz Liszt e pubblicati nel 1850.
Furono ispirati al compositore ungherese dalle poesie dei tedeschi Johann Ludwig Uhland e Ferdinand Freiligrath, tant’è che la pubblicazione delle partiture ufficiali fu immediatamente seguita da due versioni per pianoforte e voce, entrambe recitanti i versi di una poesia d’amore.
Dei tre notturni il terzo, in quanto l’ultimo scritto da Liszt, è celeberrimo: moltissimi i suoi usi cinematografici nel corso degli anni.

Spartito per Pianoforte

Download

Spartito per Pianoforte

Edizione alternativa
Download

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Liebestraum n.3: Video

Articoli correlati

  • Rapsodia Ungherese n.2Rapsodia Ungherese n.2 La numero 2 è la seconda delle 19 rapsodie ungheresi composte da Franz Liszt intorno alla metà del 1800. In particolare questa risale al 1847 ed è dedicata allo scrittore […]
  • La CampanellaLa Campanella La Campanella è il soprannome associato al terzo dei sei studi di Franz Liszt sulla musica di Niccolò Paganini ("Grandes études de Paganini" Op. S.141 del 1851). Consiste in una […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2006Un Disco Italiano All’Anno: 2006 Vinicio Capossela - Ovunque Proteggi L'eclettico cantautore di origini campane riesce sempre a sorprendere il proprio pubblico. Non possiamo infatti rinchiudere la sua […]
  • Un Disco All’Anno: 2004Un Disco All’Anno: 2004 Arcade Fire - Funeral La salda e (musicalmente) preparata compagine canadese debutta sulla scena musicale con un album memorabile. Nell'anno dei Franz Ferdinand e della […]
  • Un Disco All’Anno: 2005Un Disco All’Anno: 2005 Bloc Party - Silent Alarm I Bloc Party esordiscono con un album interessante, e cioè quel Silent Alarm che verrà riconosciuto come “figliol prodigo” del revival anni 80, con […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).