Eppure Soffia è un brano scritto e interpretato da Pierangelo Bertoli contenuto nell’album omonimo pubblicato nel 1976. Primo lavoro in studio edito da una casa discografica, il cantautore di Sassuolo deve questo a Caterina Caselli che già all’epoca faceva la talent scout. La canzone è diventata nel tempo un suo grande cavallo di battaglia, un testo di denuncia ambientale in un tempo in cui pochi parlavano di smoog, di inquinamento e di spuculazione.

Testo e Accordi per chitarra.

Pierangelo Bertoli Eppure Soffia Accordi per Chitarra Chords Testo

Intro:
       LA  DO#m  FA#m  DO#m  LA  DO#m  FA#m  DO#m

       LA  DO#m  FA#m  DO#m  LA  DO#m  FA#m  DO#m
 
  LA              DO#m            FA#m           DO#m
    E l'acqua si riempie di schiuma il cielo di fumi
  LA            DO#m          FA#m           DO#m
    la chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi
  SIm                          REm        LA     DO#m
    uccelli che volano a stento malati di morte
  SIm                           REm              MI
    il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte

  LA           DO#m          FA#m           DO#m    
    un'isola intera ha trovato nel mare una tomba
  LA             DO#m          FA#m          DO#m
    il falso progresso ha voluto provare una bomba
  SIm                            REm               LA    DO#m
    poi pioggia che toglie la sete alla terra che è vita
  SIm                      REm            MI
    invece le porta la morte perché è radioattiva

  RE          MI             LA      
    Eppure il vento soffia ancora
              RE         MI          LA
    spruzza l'acqua alle navi sulla prora
         RE       MI          LA  MI/SOL#
    e sussurra canzoni tra le foglie
    FA#m MI  RE      MI             LA
    bacia i fiori li bacia e non li coglie

    LA  DO#m  FA#m  DO#m  LA  DO#m  FA#m  DO#m 
    
  LA               DO#m           FA#m           DO#m
    Un giorno il denaro ha scoperto la guerra mondiale
  LA               DO#m         FA#m         DO#m
    ha dato il suo putrido segno all'istinto bestiale
  SIm                            REm              LA    DO#m
    ha ucciso, bruciato, distrutto in un triste rosario
  SIm                           REm            MI
    e tutta la terra si è avvolta di un nero sudario

  LA              DO#m         FA#m         DO#m   
    e presto la chiave nascosta di nuovi segreti
  LA          DO#m         FA#m           DO#m
    così copriranno di fango persino i pianeti
  SIm                          REm           LA       DO#m
    vorranno inquinare le stelle la guerra tra i soli
  SIm                      REm           MI
    i crimini contro la vita li chiamano errori

  RE          MI             LA      
    Eppure il vento soffia ancora
              RE         MI          LA
    spruzza l'acqua alle navi sulla prora
         RE       MI          LA  MI/SOL#
    e sussurra canzoni tra le foglie
    FA#m MI  RE      MI             LA       LA7
    bacia i fiori li bacia e non li coglie     

  RE        MI          LA
    eppure sfiora le campagne
        RE        MI            LA
    accarezza sui fianchi le montagne
          RE        MI            LA MI/SOL#
    e scompiglia le donne fra i capelli
    FA#m  MI RE     MI             LA     LA7
    corre a gara in volo con gli uccelli

  RE          MI           LA  
    Eppure il vento soffia ancora!

Articoli correlati

  • A Muso DuroA Muso Duro A Muso Duro è uno dei brani più importanti del repertorio del cantautore modenese Pierangelo Bertoli, pubblicato nel 1979 come title-track del suo quarto album studio. Racconta […]
  • Un Disco Italiano All’Anno: 2003Un Disco Italiano All’Anno: 2003 Morgan - Canzoni Dell'Appartamento Al debutto da solista dopo l'esperienza con i Bluvertigo, Morgan realizza un'opera avulsa da qualsiasi contesto musicale. Ogni brano ha […]
  • Prenditi Cura di MePrenditi Cura di Me Prenditi Cura di Me è un brano interpretato da Alessandra Amoroso contenuto nell'album Cinque passi in più pubblicato nel 2011. E' il primo disco live della cantante salentina, […]
  • Il Gatto E la VolpeIl Gatto E la Volpe Il Gatto E la Volpe è un brano scritto e interpretato da Edoardo Bennato contenuto nell'album Burattino senza fili pubblicato nel 1977. Disco che ha come tema portante il […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti 31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO. Twitter @albertomoneti