Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Nel Profondo Veneto: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
MI LA Tempi presenti, casini interni, casini esterni SI MI Tempi impossibili, tempi noiosi, tempi stupendi E tu corri, tu cerchi di evitarti LA Non sopporti più i rumori SI E con dissimulata indifferenza MI Torni a casa dai tuoi genitori Nel profondo Veneto LA Dove il cielo è limpido SI MI Dove il sole come te è sempre pallido LA Dietro di te le macerie, le false speranze SI Le case in cui avresti voluto vivere MI I ritmi per realizzare l'impossibile LA Adesso puoi non pensare alla tua immagine Essere più trasparente SI Ritornare sconfitta e contenta MI Facendo finta di niente Nel profondo Veneto LA Quello senza traffico SI MI Dove il terreno come te a volte è arido
LA Ma ti leggeranno in faccia RE LA Che facevi l'amore quasi tutte le sere SOL Che dormivi pochissime ore LA Ti leggeranno in faccia RE LA Una vaga idea di futuro migliore SOL Di futuro migliore
MI LA SI LA MI MI Da tre giorni la stessa canzone LA Due bar, una chiesa, una farmacia, SI un negozio di alimentari LA MI No, non c'è la stazione LA Non c'è niente da dire, niente da spiegare SI Niente da capire, c'è solo da esistere LA MI Da lasciare correre Nel profondo Veneto LA Dove il cielo è limpido SI MI Dove il sole come te è sempre pallido Nel profondo Veneto LA Quello senza traffico SI LA MI Dove il terreno come te a volte è arido
LA Ma ti leggeranno in faccia RE LA Che facevi l'amore quasi tutte le sere SOL Che dormivi pochissime ore LA Ti leggeranno in faccia RE LA Una vaga idea di futuro migliore SOL Di futuro migliore LA Ti leggeranno in faccia RE LA Che dicevi di stare bene, invece qui a Milano SOL Facevi la fame LA Ti leggeranno in faccia RE LA La data del giorno in cui stavi pensando SOL Di volerti ammazzare LA Ma non lo diremo a nessuno RE Cara non ti preoccupare SOL Non lo diremo a nessuno RE Non lo saprà mai tua madre LA Non lo diremo a nessuno RE No, non ti preoccupare SOL Non lo diremo a nessuno RE Non lo saprà mai tuo padre LA Non lo diremo a nessuno RE No, non ti preoccupare SOL Non lo diremo a nessuno RE Non lo saprà mai tua madre LA Non lo diremo a nessuno RE No, non ti preoccupare SOL Non lo diremo a nessuno RE LA Non lo saprà mai tuo padre RE SOL RE LA
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autore: BRONDI VASCO
Copyright: Lyrics © COSTELLAZIONI DI VASCO BRONDI, GIBILTERRA S.R.L.
 

Nel Profondo Veneto: Video

A causa di un errore nel codice di YouTube, il video potrebbe al momento non essere visualizzato correttamente. Si prega di riprovare più tardi

Nel Profondo Veneto è un brano scritto e interpretato da Vasco Brondi, meglio conosciuto come Le Luci della Centrale Elettrica, contenuto nell'album Terra pubblicato nel 2017. Quarto lavoro in studio per il cantautore di Ferrara, nasce da una ricerca sonora di stampo etnico che cerca di ricreare il sound dell'Italia contemporanea. La canzone è la quarta traccia del disco, una ballata dal ritmo incalzante in stile Afro che racconta la fuga verso una vita più tranquilla, serena e lontano dalla frenesia moderna.

Articoli correlati

  • A Forma di FulmineA Forma di Fulmine Intro: SOL LAm DO SOL SOL LAm Possiamo correre, possiamo andarcene O stare immobili e lasciare tutto splendere DO […]
  • Le Ragazze KamikazeLe Ragazze Kamikaze Intro: FA7+ FA E se gli alberghi appena costruiti coprono i tramonti Tu non preoccuparti tu non preoccuparti […]
  • Una Guerra FreddaUna Guerra Fredda Intro: SOLm FA SOLm FA SOLm E gli strascichi delle nostre ombre lunghe FA Come tutta Via XX Settembre Avevi ancora le tue […]
  • Stelle MarineStelle Marine Intro: SIm SOLadd9 FA#m7/4 MIm SIm In questa notte di disordine SIm/RE SOLadd9 Sentinelle è andata via la luce FA#m7/4 Tutti […]
  • La Lotta Armata al BarLa Lotta Armata al Bar Intro: SOL DO SOL DO SOL DO I cassonetti in fiamme fanno un odore strano SOL DO I […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).