Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Canzone dalla Fine del Mondo: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
Intro: RE SOL SIm RE SOL LA RE RE Ho sognato che il vento dell'ovest SIm SOL RE mi prendeva leggero per mano SOL LA Mi posava alla fine del mondo tra isole e terre lontane RE Camminavo al tuo fianco sul molo SIm SOL RE guardavamo le barche passare SOL Mi cantavi una musica dolce LA RE SOL LA RE più dolce del canto del mare L'orchestra suonava "The blackbird" SIm SOL RE nel bar sulla strada del porto SOL I pescatori gridavano forte fra il vino, LA RE la birra e le carte Raccontavi le storie di viaggi, SIm SOL RE di strade, di amici caduti SOL Di amori incontrati lontano LA RE e di amori che il tempo ha perduto RE SOL SIm E i giorni correvano e il tempo nel sogno volava RE SOL Stringevo la donna delle isole, LA ballavamo leggeri nell'aria RE SOL SIm E i giorni passavano e l'oceano li stava a cullare RE SOL E il vento alla fine del mondo LA RE SOL SIm RE SOL LA RE portava un canto del mare RE Seduti fra pietre e brughiere SIm SOL RE guardavamo i gabbiani volare Raccontavi la storia del bimbo SOL LA RE che un giorno scappò con le fate Ma il vento dell'ovest chamava SIm SOL RE ed il cielo d'Irlanda svaniva SOL Mi svegliai in una stanza deserta LA RE ubriaco mentre il sogno finiva RE SOL SIm E i giorni che passano sono lunghi e coperti di nero RE SOL Mi trascino perduto nei vicoli LA a maledire una terra straniera RE SOL SIm E i giorni son secoli aspettando di poter tornare RE SOL Di nuovo la fine del mondo LA RE SOL SIm RE SOL LA cullato dal canto del mare RE SOL SIm RE SOL LA
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli

Credits

Autori: ALBERTO COTTICA, GIOVANNI RUBBIANI
Copyright: LYRICS © UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING GROUP, WARNER CHAPPELL MUSIC, INC.
 

Canzone dalla Fine del Mondo: Video

Canzone dalla Fine del Mondo è un brano composto e inciso dai Modena City Ramblers, contenuto nell'album La grande famiglia pubblicato nel 1996. Secondo lavoro in studio per la band emiliana, è il primo disco in cui Stefano "Cisco" Bellotti compare come unico interprete dei brani... fino al suo abbandono nel 2005. La canzone è la terza traccia del CD, una ballata a tempo di 12/8 dal sound tipico del loro repertorio fatto di pop italiano e folk irlandese. Perfetta per la chitarra!

Articoli correlati

  • Viva la VidaViva la Vida Intro: SOLm MIb RE7 SOLm RE7 SOLm MIb RE7 SOLm RE7 SOLm Questo è il tuo tempo, non lo lasciare […]
  • AuschwitzAuschwitz Intro: RE DO SOL LA RE DO SOL LA RE SIm Son morto con altri cento, SOL RE son morto ch'ero bambino DO […]
  • Clan BanlieueClan Banlieue Intro: MIm FA#7 SI7 MIm DO LAm FA#7 SI7 MIm MIm FA#7 SI7 MIm DO LAm FA#7 SI7 MIm SI7 MIm SIb MIm SIb […]
  • Il Bicchiere dell’AddioIl Bicchiere dell’Addio Intro: RE SOL RE SOL RE RE SOL RE SIm RE SOL RE SOL RE RE SOL RE Ho un vecchio amico […]
  • Qualche Splendido GiornoQualche Splendido Giorno Intro: DO MIm DO SOL DO MIm RE4 RE DO MIm Il faro tagliava la notte, DO SOL un […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).