Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Asia: Accordi

Prontuario con tutti gli accordi, Spedizione gratis!
Intro: RE#m RE#5 DO#5 Fra i fiori tropicali, fra grida di dolcezza SI5 LA#5 RE#5 La lenta e lieve brezza scivolava DO#5 E piano poi portava, fischiando fra la rete SI5 LA#5 RE#m L'odore delle sete e della spezia FA# RE#m DO# Leone di Venezia, Leone di San Marco SOL# RE#m L'arma cristiana al varco dell'Oriente FA# RE#m DO# E ai porti di ponente il mare ti ha portato SOL# RE#5 I carichi di avorio, avorio di broccato RE#5 DO#5 Le vesti dei mercanti trasudano di ori SI5 LA#5 RE#5 Tesori immani portano le stive DO#5 Si affacciano alle rive, le colorate vele SI5 LA#5 RE#5 Fragranti di garofano e di pepe FA# RE#m DO# Trasudano le schiene, schiantate dal lavoro SOL# RE#m Son per la terra, mirra, l'oro e incenso FA# RE#m DO# Sembra che sia nel vento, su fra la palma somma SOL# RE#5 Il grido del sudore e della gomma, uh... RE#5 DO#5 E l'Asia par che dorma, ma sta sospesa in aria SI5 LA#5 RE#5 L'immensa millenaria sua cultura, uh DO#5 I bianchi e la natura non possono schiacciare SI5 LA#5 RE#5 I Buddha, i Chela, gli uomini ed il mare FA# RE#m DO# Leone di San Marco, Leone del Profeta SOL# RE#m Ad est di Creta corre il tuo vangelo FA# RE#m DO# Si staglia contro il cielo il tuo simbolo strano SOL# RE#5 La spada, e non il libro, hai nella mano, uh... RE#5 DO#5 Terra di meraviglie, terra di grazie e mali SI5 LA#5 RE#5 Di mitici animali da bestiari, DO#5 Si arriva dai santuari fin sopra all'alta plancia SI5 LA#5 RE#5 Il fumo della ganja e dell'incenso FA# RE#m DO# E quel profumo intenso è rotta di gabbiani SOL# RE#m Segno di vani simboli, Divini FA# RE#m DO# E gli uccelli marini additano col volo SOL# RE#5 La strada del Katai per Marco Polo... (ripete) RE#5 DO#5 RE#5
Prontuario con tutti gli accordi, Spedizione gratis!

Credits

Autore: GUCCINI FRANCESCO
Copyright: © EMI MUSIC PUBLISHING ITALIA SRL
 

Asia: Video

Asia è un brano reinterpretato e inciso dai Nomadi, contenuto nell'album I Nomadi interpretano Guccini pubblicato nel 1974. Quarta fatica discografica per la band di Noevellara, vuole rendere omaggio all'opera discografica dell'amico, collega e conterraneo Francesco Guccini che aveva già collaborato con loro scrivendo Canzone per un'Amica. Questa canzone invece risale al 1970 per l'album L'isola non trovata e racconta il passato ed il presente di una terra ricca di mistero ed attrazione.

 

Articoli correlati

 Nomadi: Vedi tutte le canzoni
Tutto a Posto
Tutto a Posto è un brano inciso dai Nomadi, contenuto nell'album omonimo pubblicato nel 1974. Quinto lavoro in studio p...
Ti Lascio Una Parola (Goodbye)
Ti Lascio Una Parola (Goodbye) è la terza traccia di Una Storia Da Raccontare, album del 1998 dei Nomadi, uscita come p...
Io Vagabondo
Io Vagabondo è un classico del repertorio dei Nomadi, composto dal paroliere Alberto Salerno assieme al bassista (e col...
Crescerai
Crescerai è un brano interpretato dai Nomadi contenuto nell'album Tutto a posto pubblicato nel 1974. Quinto lavoro in s...
Ho Difeso il Mio Amore
Ho Difeso il Mio Amore è un brano inciso dai mitici Nomadi, contenuto nell'album I Nomadi pubblicato nel 1968. Secondo ...

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
36 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).