Traspositore
0
Semplifica
Testo
Auto-scroll
Traspositore
0
Semplifica accordi
Dimensioni Testo
0
Auto-scroll
Video Stampa Segnala

Quanto Sei Bella Roma: Accordi

Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
RE Quanto sei bella Roma LA7 quanto sei bella Roma a prima sera er Tevere te serve RE er Tevere te serve da cintura LA7 San Pietro e er Campidojo da lettiera quanto sei bella Roma RE quanto sei bella Roma a prima sera LA7 RE gira se la voi gira' LA7 RE canta se la voi canta' RE Trastevere da quanno LA7 Trastevere da quanno t'ho lasciato c'avevo in petto er core RE c'avevo in petto er core e l'ho perduto LA7 dimmelo bello si l'hai ritrovato Trastevere da quanno RE Trastevere da quanno t'ho lasciato LA7 RE gira se la voi gira' LA7 RE canta se la voi canta' RE De qua e de la dar fiume LA7 de qua e de la dar fiume c'e' 'na stella e tu non poi guardalla RE e tu non poi guardalla tanto brilla LA7 e questa è Roma mia Roma mia bella de qua e de la dar fiume de qua e de la dar fiume RE c'e' 'na stella LA7 RE gira se la voi gira' LA7 RE canta se la voi canta' RE Bella casetta mia LA7 bella casetta mia trasteverina te gira intorno er fiume RE te gira intorno er fiume e te incorona LA7 e tutta 'n'arberata te se inchina bella casetta mia RE bella casetta mia trasteverina LA7 RE gira se la voi gira' LA7 RE canta se la voi canta' RE Roma che la piu' bella LA7 Roma che la piu' bella sei der monno io penso sto' stornello RE io penso sto' stornello e te lo manno LA7 tu me parli d'amore io t'arrisponno Roma che la piu' bella RE Roma che la piu' bella sei der monno LA7 RE gira se la voi gira' LA7 RE canta se la voi canta'
Principiante o Intermedio? Scopri i nostri Corsi di Chitarra per tutti i livelli
 

Quanto Sei Bella Roma: Video

Quanto Sei Bella Roma è un canto popolare della tradizione romana. Scritto nel 1934 da Cesare Andrea Bixio per la musica e da Enzo Bonagura e Ferrante Alvaro De Torres per il testo, ricalca in pieno il gusto del ventennio fascista, dove si esaltava la "romanità" creando un vero e proprio genere della canzone romana. Il primo interprete del brano fu Carlo Buti nel 1934, seguirono poi altri illustri interpreti come Anna Magnani, Gabriella Ferri, Lando Fiorini e naturalmente Claudio Villa.

Articoli correlati

  • LellaLella Intro: LA SI LA SI LA SI/LA Te la ricordi Lella quella ricca LA DO# la moje de Proietti er cravattaro […]
  • Roma Nun Fa’ la Stupida StaseraRoma Nun Fa’ la Stupida Stasera MIb MIb5+ MIb Roma nun fà la stupida stasera SOLm7 FA#dim FAm7 DO9 damme 'na mano a faje di de si FAm7 […]
  • La Società dei MagnaccioniLa Società dei Magnaccioni DO Fatece largo che passamo noi SOL7 sti giovanotti de' sta Roma bella semo ragazzi fatti cor pennello RE7 SOL […]
  • Na Gita ai CastelliNa Gita ai Castelli REm REm6 Guarda che sole REm6+ REm6 ch'è sortito Nannì REm che profumo de rose LA7 REm de garofani e pansè […]
  • Cento CampaneCento Campane REm LA7 Nun me lo di' stanotte SOLm LA7 REm a chi hai stregato er core FA/DO SIm7/5- LA7 la verità fa male SOLm LA7 […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).