Terzo capitolo del corso di chitarra su Accordi e Spartiti: prima di cimentarvisi raccomandiamo lo studio dei primi due e soprattutto un buon allenamento sugli accordi in prima posizione del capitolo 2.

Gli accordi che vedremo in questa sezione non presentano corde suonate a vuoto e sono quindi adatti ad essere utilizzati in qualsiasi punto della tastiera.
Affinchè questo sia possibile, è doveroso introdurre l’uso del Barrè.

Il Barrè

Per Barrè si intende la tecnica per cui con un solo dito della mano sinistra si premono più tasti, da 2 a 6. Premendo tutti e 6 i tasti con un solo dito, siamo in grado di spostare il capotasto (quello bianco in cima alla tastiera, sotto la paletta) lungo il manico della chitarra.
Cominceremo con l’usare il Barrè col dito indice, quindi posizionatelo sopra le corde come si vede in figura.

barre

Si noti bene la parte del dito che preme sulle corde: quella più esterna, ovvero quella più piatta, in grado di esercitare pressione uniforme su tutte e 6 le corde (vedere sotto).

barre 2

Il polso deve essere più ricurvo verso l’esterno, mentre la pressione delle dita sulle corde deve essere maggiore rispetto a quella per gli accordi del capitolo precedente.

A questo punto non resta che posizionare le altre dita. Prendiamo ad esempio l’accordo di SOL maggiore (analogo a quello visto nel capitolo 2, ma questa volta con il Barrè): si sistemino le dita 2, 3 e 4 come in figura sotto, ovvero l’anulare sul quinto tasto della quinta corda, il mignolo sul quinto tasto della quarta corda ed il medio sul quarto tasto della terza corda.

barre 3

Si noti che non è una cosa che riesce immediatamente: l’uso del Barrè infatti necessita di molto allenamento di mano e polso.

Quella in figura sotto invece è la rappresentazione su diagramma dell’accordo di FA col Barrè. Si ricordi che
1) indice. 2) medio. 3) anulare. 4) mignolo.

fa maggiore

L’uso di pentagramma e tablatura lo analizzaremo in seguito.
Ci si eserciti sui seguenti 4 accordi col Barrè, studiando i passaggi FA#-SI e FA#m-SIm.

accordi barre 2

Tutte le lezioni del Corso online di Chitarra
012345678
 

Articoli correlati

  • Corso di Chitarra 8 – Come leggere le tablatureCorso di Chitarra 8 – Come leggere le tablature Dopo una doverosa introduzione a questo sistema di scrittura musicale (che se non avete letto vi consiglio di fare qui prima di proseguire), passiamo a comprenderne l'esatto […]
  • Corso di Chitarra 7 – Le tablature per chitarraCorso di Chitarra 7 – Le tablature per chitarra Prima di tutto è opportuno e quantomai doveroso specificare che cosa sia una tablatura e quale sia la sua ragione d'essere: la tablatura è un espediente di notazione […]
  • Accordare la chitarra manualmenteAccordare la chitarra manualmente Una chitarra scordata non è una chitarra. Se è vostra intenzione accordare la chitarra perchè suoni bene da sè (per esercitarsi o magari per divertirsi al karaoke, quindi […]
  • Corso di Chitarra 6 – Esercizi con gli AccordiCorso di Chitarra 6 – Esercizi con gli Accordi Dopo aver seguito le prime 5 tappe dell'apprendista chitarrista, è buona norma testare quanto finora appreso con degli esercizi sull'uso degli accordi. Con essi si prende […]
  • Corso di Chitarra 5 – Tutti gli accordiCorso di Chitarra 5 – Tutti gli accordi Dopo l'introduzione, gli accordi al capotasto, quelli col Barrè ed i vari meccanismi che li riguardano, eccovi in questo quinto capitolo la tabella riassuntiva, utile da avere […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).