Dopo una doverosa introduzione a questo sistema di scrittura musicale (che se non avete letto vi consiglio di fare qui prima di proseguire), passiamo a comprenderne l’esatto funzionamento: tanto per cominciare, essa riproduce graficamente le corde di una chitarra. Le 6 linee orizzontali rappresentano ciascuna una delle corde della chitarra, dove quella più in basso rappresenta la corda più grave (o più spessa, se preferite, oppure per i più duri di comprendonio quella che, una volta impugnato correttamente lo strumento, si trova più in alto). Guardiamo un esempio qui sotto.

Metodo

  • Leggendo da sinistra verso destra, la tablatura ci informa su quali tasti premere con la mano sinistra e su quale sia il loro ordine. In questo caso il numero 2 collocato sulla 2° corda significa che quella nota va eseguita premendo il secondo tasto della seconda corda, il numero 4 sulla 3° il quarto tasto della terza corda e così via, sempre tenendo di conto a quale corda ciascuna nota si riferisce.
  • Il numero 0 (zero) equivale alla corda suonata a vuoto, ovvero senza che venga premuto alcun tasto con la mano sinistra.
  • Due note o più note disposte l’una sopra l’altra devono essere eseguite contemporaneamente. Si notino in figura il numero 7 sulla 5° corda ed il numero 5 sulla 2° corda posto sotto di esso: in questo caso un dito della mano sinistra dovrà premere il quinto tasto della seconda corda, un altro dovrà premere il settimo della quinta corda e, per eseguire l’accordo, la mano destra dovrà pizzicare contemporaneamente la seconda e la quinta corda.

Esempio

Le tablature qui sotto riproducono i quattro accordi del “giro di Do” al capotasto:

      DO                LAm               REm              SOL7
||-----0-----|    ||-----0-----|    ||-----1-----|    ||-----1-----|
||-----1-----|    ||-----1-----|    ||-----3-----|    ||-----0-----|
||-----0-----|    ||-----2-----|    ||-----2-----|    ||-----0-----|
||-----2-----|    ||-----2-----|    ||-----0-----|    ||-----0-----|
||-----3-----|    ||-----0-----|    ||-----------|    ||-----2-----|
||-----------|    ||-----------|    ||-----------|    ||-----3-----|
Tutte le lezioni del Corso online di Chitarra
012345678
 

Player Audio

Articoli correlati

Articoli correlati

  • Corso di Chitarra 7 – Le tablature per chitarraCorso di Chitarra 7 – Le tablature per chitarra Prima di tutto è opportuno e quantomai doveroso specificare che cosa sia una tablatura e quale sia la sua ragione d'essere: la tablatura è un espediente di notazione […]
  • Accordare la chitarra manualmenteAccordare la chitarra manualmente Una chitarra scordata non è una chitarra. Se è vostra intenzione accordare la chitarra perchè suoni bene da sè (per esercitarsi o magari per divertirsi al karaoke, quindi […]
  • Corso di Chitarra 6 – Esercizi con gli AccordiCorso di Chitarra 6 – Esercizi con gli Accordi Dopo aver seguito le prime 5 tappe dell'apprendista chitarrista, è buona norma testare quanto finora appreso con degli esercizi sull'uso degli accordi. Con essi si prende […]
  • Corso di Chitarra 5 – Tutti gli accordiCorso di Chitarra 5 – Tutti gli accordi Dopo l'introduzione, gli accordi al capotasto, quelli col Barrè ed i vari meccanismi che li riguardano, eccovi in questo quinto capitolo la tabella riassuntiva, utile da avere […]
  • Corso di Chitarra 4 – Progressione degli accordiCorso di Chitarra 4 – Progressione degli accordi Quarto capitolo del nostro corso di chitarra: in esso tratteremo il meccanismo di progressione degli accordi ed i passaggi maggiore-minore. Vi ricordiamo che prima di esso si […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).