Impara un nuovo strumento: Vedi il miglior Corso di Chitarra

Il numero 2 op.64 in Do diesis minore è un celebre valzer di Chopin, composto da questi nel 1831 e dedicato a Madame Nathaniel de Rothschild. E’ suddiviso in tre parti, con ripetizione nella forma A B C B A B, delle quali la seconda (“più mosso”) rappresenta il tema principale.
E’ stato spesso utilizzato in ambito cinematografico come colonna sonora (suonato da Uma Thurman nel film del 1998 The Avengers – Agenti Speciali; nella scena del duello di pianoforte in Secret, 2007; nel documentario animato Valzer con Bashir, 2008, solo per citarne alcuni).

Spartito per Pianoforte

Download

Spartito per Pianoforte

Edizione alternativa
Download

Impara un nuovo strumento: Vedi il miglior Corso di Chitarra
 

Valzer Op.64 n.2 in Do# minore: Video

Articoli correlati

 Frédéric Chopin: Vedi tutti i brani
Marcia Funebre Op.35 n.2

La Marcia Funebre è una celebre composizione per solo Pianoforte scritta nel 1839 da Frédéric Chopin e per la quale si intende il terzo movimento […]

Fantaisie-Impromptu Op.66

Composta nel 1834 da Frédéric Chopin e dedicata a Julian Fontana (altro pianista polacco), Fantaisie-Impromptu è anche nota come Opera postuma 66 in do diesis […]

Notturno Op.9 n.2

Il Notturno Op. 9 n.2 in Mi bemolle maggiore è uno dei più popolari tra i 21 notturni scritti da Frèdèric Chopin (considerato il massimo […]

Grande Valse Brillante Op.18

Composto nel 1833, il Grande Valse Brillante in Mi bemolle maggiore è il primo valzer pubblicato da Chopin, l’anno successivo, nonchè uno dei primi che […]

Etude Op.10 n.3

Celebre composizione per solo piano scritta da Chopin nel 1832, il numero 3 dell’opera pubblicata l’anno successivo come numero 10 in Francia, Germania ed Inghilterra […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
36 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. Ha conseguito la licenza in teoria musicale e solfeggio presso il Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 1997 è organista presso la Basilica di Santa Maria del Sasso, a Bibbiena (AR).