Era de Maggio è un brano che fa parte del repertorio popolare napoletano, musicata da Mario Pasquale Costa su una poesia di Salvatore Di Giacomo del 1885. Si tratta di una delle canzoni in lingua napoletana più belle e struggenti di sempre, dalla melodia, tradizionalmente italiana, ben costruita e appassionante. Racconta la storia di due giovani che si lasciano in Maggio, per poi rincontrarsi e riavvicinarsi il Maggio seguente.

Intro: FA LAb LAm Era de maggio e te cadeano nzino FA MI a schiocche a schiocche li ccerase rosse, REm/MI MI REm MI fresca era ll'aria e tutto lu ciardino FA#m7/5- LAm/MI MI7 LAm addurava de rose a ciente passe FA LAm FA LAm REm Era de maggio io, no, nun me ne scordo, SOL7 DO na canzona cantàvemo a doie voce SIb MI7 SIm7/5- MI cchiù tiempo passa e cchiù me n'allicordo, FA6 MI7 fresca era ll'aria e la canzona doce
LA LA6 E diceva: «Core, core! LA7+ MI7 core mio, luntano vaie tu me lasse e io conto ll'ore, LA chi sa quanno turnarraie!» LA6 Rispunneva io: «Turnarraggio LA7+ DO#7 RE LA/DO# quanno tornano li rrose, SIm RE6 LA/MI si stu sciore torna a maggio, SIm7 MI7 LA LA7 pure a maggio io stonco ccà» REm FA6 DO#7 RE si stu sciore torna a maggio, MI7 FA LAm pure a maggio io stonco ccà»
LAm E so' turnato, e mo, comm'a na vota, FA MI cantammo nzieme lu mutivo antico REm/MI MI REm MI passa lu tiempo e lu munno s'avota, REm6 LAm MI7 LAm ma ammore vero, no, nun vota vico FA LAm FA LAm REm De te, bellezza mia, m'annammuraie, SOL7 DO si t'allicuorde, nnanze a la funtana SIb MI7/9- SIm7/5- MI7 ll'acqua llà dinto nun se secca maie, FA6 MI7 e ferita d'ammore nun se sana
LA LA6 Nun se sana ca sanata LA7+ MI7 si se fosse, gioia mia, mmiezo a st'aria mbarzamata LA a guardarte io nu' starria! LA6 E te dico: «Core, core! LA7+ DO#7 RE LA/DO# core mio, turnato io so' SIm RE6 LA/MI torna a maggio e torna ammore, MI7 LA LA7 fa de me chello che buo'!» REm FA6 DO#7 RE torna a maggio e torna ammore, MI7 LA fa de me chello che buo'!»

Articoli correlati

  • Pigliate ‘na PastigliaPigliate ‘na Pastiglia Intro: MI7 LA RE REm MI7 LA LAm Canta Napoli Napoli in farmacia Eh eh LAm Io cammino ogne notte, io […]
  • Tammuriata NeraTammuriata Nera SOLm Io nun capisco 'e vvote che succere e chello ca se vere nun se crere È nato nu criaturo, è nato niro, e 'a mamma 'o chiamma gGiro, sissignore, 'o […]
  • Anema e CoreAnema e Core FAm Nuje ca perdimmo 'a pace e 'o suonno, DO7 FAm SIbm nun ce dicimmo maje pecché? FAm SOL7 Vocche ca vase […]
  • ScapricciatielloScapricciatiello SIbm FA7 SIbm Scapricciatiellu mio, vatténne â casa MIbm SIbm FA7 SIb si nun vuó' jí 'ngalèra, 'int'a stu mese... SIb […]
  • O Sole MioO Sole Mio Intro: SOL LAm7 RE7 SOL SOL LAm Che bella cosa na jurnata 'e sole, RE9 SOL n'aria serena doppo na tempesta! […]

L'autore del post

Foto dell'autore
Alberto Moneti
31 anni; pianista dall'età di 8 anni, organista, percussionista, chitarrista, ha conseguito la licenza in teoria e solfeggio al Conservatorio Cherubini di Firenze. Webmaster, operatore di marketing online e SEO.
Canzoni Napoletane